11/01/2019

Proposta di Piano nazionale integrato per l'Energia ed il Clima

Quale peso avranno le pompe di calore negli obiettivi del Piano nazionale Integrato per l'Energia e il Clima?

 

 

Martedì 8 gennaio è stato trasmesso dai nostri Ministeri alla Commissione Europea, come previsto dal Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio 2016/0375 sulla Governance dell’Unione dell’energia un documento contenente la Proposta di Piano nazionale per l’Energia e il Clima.

Tra i principali obiettivi dello strumento vi è il raggiungimento di una percentuale di produzione di energia da fonti di energia rinnovabili (FER) nei Consumi Finali Lordi di energia pari al 30%, in linea con gli obiettivi previsti per il Paese dalla UE.

Riportiamo alcuni stralci dal documento originale.

Il settore termico riveste un ruolo molto importante nel raggiungimento degli obiettivi rinnovabili; è infatti richiesto un cambiamento tecnologico deciso, verso soluzioni che favoriscano la penetrazione delle fonti rinnovabili.

Le pompe di calore, considerato il loro alto rendimento, avranno un crescente peso nel mix termico rinnovabile, ulteriormente supportato dal progresso tecnologico del settore, nel quale potranno confrontarsi le diverse prestazioni e caratteristiche di pompe elettriche e a gas.
Si ottiene un incremento della quota FER termiche anche grazie a una diffusa riqualificazione del parco edilizio esistente che porta a una significativa riduzione dei consumi.

Traiettorie-crescita-energia-da-fonti-rinnovabili-al-2030-settore-termico

 

Linee evolutive dei meccanismi per la promozione delle fonti rinnovabili termiche
Per le pompe di calore elettriche e a gas si manterrà un approccio tecnologicamente neutro, lasciando al mercato la selezione dell’opzione più efficiente per ogni applicazione, valorizzando anche l'apporto in modalità raffrescamento, tenuto conto che in alcune Regioni dei Paesi mediterranei le esigenze di raffrescamento sono prevalenti.

[Fonte: https://www.mise.gov.it/index.php/it/198-notizie-stampa/2039046-piano-nazionale-integrato-per-l-energia-e-il-clima-inviata-la-proposta-a-bruxelles]