14/04/2020

Precisazione sugli incentivi per caldaie e generatori a condensazione

Riportiamo il documento che fornisce nuove specifiche per poter accedere alle detrazioni fiscali per la realizzazione di impianti con caldaie a condensazione o con generatori pensili d'aria calda a condensazione.

 

 

TIPOLOGIA DI INTERVENTO:
Sono agevolabili:
a) sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza energetica stagionale per il riscaldamento d’ambiente (ηs) ≥ 90%, pari al valore minimo della classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione del 18/02/2013;
b) sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di cui al superiore punto a) e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02;
c) sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori d'aria calda a condensazione.

 

Riguardo ai prodotti ROBUR, il vademecum precisa meglio:
- che in caso di caldaie a condensazione in condominio è possibile accedere al 65% di detrazione anche in assenza dei regolatori evoluti classe V,VI o VIII (come invece imposto per gli impianti singoli); fino al 1 gennaio 2020 per i condomini la detrazione massima era del 50%;
- chiarito ulteriormente che per i generatori d'aria calda a condensazione la detrazione è del 65% senza alcun obbligo di regolatori evoluti.

 

Scarica il documento