23/01/2014

Centralizzato si, centralizzato no

E' difficile che un impianto di riscaldamento autonomo sia più efficiente di uno condominiale ben gestito e contabilizzato; esistono però casi in cui, per svariati motivi indipendenti dall'impianto stesso, questa efficienza va implementata con generatori di calore particolarmente performanti.

 

 

Il condominio non può imporre il riscaldamento centralizzato, come viene sancito dall'articolo 1118 del Codice Civile:

Il condomino può rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini. In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma.

Si legga anche questo articolo di Casa&Clima.com.

 

E' lampante che Regioni e Stato forse non hanno ben chiaro cosa fare... e nel mezzo continuano ad esserci centinaia se non migliaia di impianti inefficienti, soprattutto a livello condominiale.

 

Sono pochissimi gli impianti individuali che riescono a essere più efficienti di un impianto condominiale ben progettato, ben gestito e naturalmente dotato di contabilizzazione, obbligatoria già in diverse Regioni.

 

Se però l'impianto condominiale è in pessimo stato o ci sono condomini che non pagano le spese, allora non solo si hanno maggiori costi dovuti all'inefficienza dell'impianto ma anche costi di manutenzione e burocratici che vanno comunque sostenuti, anche se in futuro si decidesse di non utilizzare più l'impianto centralizzato.

 

Allora cosa fare?

 

Le pompe di calore a gas hanno dimostrato di potersi inserire anche in impianti condominiali di vecchia concezione permettendo di raggiungere consistenti risparmi, anche grazie alle agevolazioni statali, come il Conto Termico, la Finanziaria al 65% o le detrazioni per le ristrutturazioni, che sono prorogate di anno in anno.

 

È il momento giusto per valutare questa possibilità e approfittarne, prima di rischiare di trovarsi al freddo.